In primo piano

Quattro buone ragioni per installare un impianto fotovoltaico. Scopri tutti i vantaggi

L’installazione di un impianto fotovoltaico può essere un investimento dagli ottimi profitti, sia dal punto di vista economico, sia dal punto di vista ambientale. Ma quali sono, nello specifico, i vantaggi legati alla scelta di questa specifica soluzione? Scopriamolo insieme!

Tecnologia, innovazione e funzionalità, queste le parole che, secondo noi di Idroterm, meglio definiscono un impianto fotovoltaico: un prodotto incredibile, in grado di produrre energia da una fonte rinnovabile inesauribile…il sole! Negli ultimi anni questi dispositivi hanno conosciuto una felice ed esponenziale crescita, arrivando ad adornare sempre più case, strutture e imprese.

Come funziona un pannello solare?

Un impianto fotovoltaico, comunemente chiamato pannello solare, contiene al suo interno celle fotovoltaiche in grado di assorbire la luce solare, convertendola in elettricità. Volendo semplificarne il funzionamento, basti dire che queste celle sono costituite da un semiconduttore (come ad esempio il silicio) in grado di condurre energia, e sono tra di logo unite, a formare un modulo (un singolo pannello standard è composto da circa 30 moduli). La conversione dei raggi solari in energia elettrica avviene proprio all’interno delle celle fotovoltaiche: i fotoni della luce solare, colpendo il silicio, liberano elettroni, producendo così una corrente elettrica continua. Dato che quella da noi utilizzata quotidianamente è corrente alternata, si rende necessaria l’installazione di un apposito dispositivo chiamato inverter, in grado di trasformare la corrente da continua ad alternata, consentendone l’utilizzo domestico e privato.

Efficiente, sostenibile e adattabile a reali esigenze d’utenza: non stupisce dunque che il sistema fotovoltaico sembri destinato ad imporsi come una tra le migliori soluzioni per la produzione di energia elettrica. Nella delicata fase decisionale che precede tuttavia la fase di acquisto e installazione, è tuttavia comune per ogni cliente porsi la fatidica domanda: quali sono i vantaggi di questa soluzione? I costi iniziali vengono realmente ammortizzati in tempi utili, e in quale misura?

Al fine di dissipare ogni dubbio, abbiamo pensato di raccogliere quelli che, a parer nostro, sono i vantaggi e punti di forza più interessanti di questa tipologia d’impianto, nella speranza che a maggior consapevolezza in materia possa corrispondere una scelta più risoluta e serena!

Perchè installare pannelli solari: quattro incredibili vantaggi

  1. Vantaggio economico
  2. Possibilità di beneficiare di detrazioni fiscali e incentivi statali
  3. Possibilità di entrare a far parte di una Comunità Energetica (CER) e beneficiare di ulteriori detrazioni
  4. Vantaggi ambientali

1. Vantaggio economico

L’installazione di un impianto fotovoltaico ha come primo e immediato riflesso un risparmio tangibile in bolletta: riducendo infatti il consumo di energia elettrica proveniente dalla rete è infatti possibile a risparmiare fino all’80% rispetto agli importi precedentemente dovuti. Secondo le stime dell’ENEA, un impianto fotovoltaico di 3 kWp può produrre in media 3.900 kWh di energia elettrica all’anno, generando un risparmio economico di circa 600-700 euro l’anno sulla bolletta. In alcuni casi è addirittura possibile raggiungere una completa autonomia energetica o, nel caso in cui la produzione sia superiore per volumi al reale consumo individuale, è talvolta concesso di rivendere l’energia in eccedenza al GSE (Gestore dei Servizi Elettrici). L’installazione di pannelli solari su di uno specifico immobile contribuisce inoltre all’incremento del valore dello stesso: se la potenza nominale dell’impianto è maggiore di 3 kilowatt-peak (kWp), il valore catastale dell’edificio può aumentare di oltre il 15%.

2. Possibilità di beneficiare di detrazioni fiscali e incentivi statali

La scelta di dotarsi di un sistema di pannelli solari permette di usufruire di molteplici bonus e incentivi, variabili secondo normative e disponibilità periodiche. Tra queste ricordiamo l’Ecobonus 50%, un’agevolazione passibile di fruizione nell’arco di 10 anni, che consente di detrarre il 50% delle spese sostenute per l’installazione di un impianto fotovoltaico, con un limite di spesa massimo di 96.000 euro per immobile. Tale agevolazione può inoltre essere integrata con il Bonus ristrutturazione 50%, consentendo così al singolo acquirente di detrarre dalle tasse il 50% delle spese sostenute per ogni intervento di ristrutturazione energetica (all’interno del quale rientra per l’appunto la dotazione di pannelli fotovoltaici).

Ricordiamo inoltre che per qualsiasi opera di riqualificazione energetica è prevista l’applicazione dell’IVA agevolata al 10% (anziché al 22%) e che a queste detrazioni possono e devono essere aggiunti concorsi, contributi e bandi regionali e comunali a fondo perduto, variabili di zona in zona a seconda di disponibilità e periodo.

3. Possibilità di entrare a far parte di una Comunità Energetica (CER) e beneficiare di ulteriori detrazioni

Grazie al decreto MASE del 23 febbraio 2024 – n.22 , che stabilisce le linee guida del progetto, le Comunità Energetiche Rinnovabili sono finalmente diventate una realtà concreta anche in Italia, aprendo uno spiraglio verso un paese più verde sostenibile. Si tratta di gruppi di cittadini, piccole e medie imprese e altre organizzazioni che collaborano per produrre, condividere e consumare energia rinnovabile, nell’intento di promuovere un’indipendenza energetica in grado di tradursi in un beneficio ambientale, economico e sociale concreto per le comunità locali e per i loro membri.

A tutti i membri di una CER, stando a quanto stabilito dal GSE e dall’ARERA, spettano tariffe incentivanti per 20 anni: i bonus in questione, chiamati tariffa incentivante e corrispettivo di valorizzazione, sono volti a premiare la quantità di energia prodotta e consumata all’interno della Comunità Energetica, per un valore fino a 0,14€ per kWh. A chi risiede in un comune con meno di 5mila abitanti e aderisce a una CER spetta inoltre un contributo a fondo perduto del 40%, a fronte della perdita della detrazione 50% e di una minor tariffa incentivante.

4. Vantaggi ambientali

Non è certo un mistero: l’installazione di un impianto fotovoltaico e la conseguente produzione e utilizzo di energia derivante da una fonte rinnovabile e pulita sono gesti di grande responsabilità verso l’ambiente e le generazioni future. L’energia solare prodotta dai pannelli fotovoltaici non emette gas a effetto serra, non inquina l’aria e non richiede l’estrazione di risorse naturali. Inoltre, i pannelli fotovoltaici possono essere installati su tetti e superfici non utilizzate, senza dover compromettere gli habitat naturali, ma arrivando a convertire spazi ostili in aree dedite alla produzione di energia utile alla collettività.

Nel caso in cui non fossimo stati ancora sufficientemente convincenti, suggeriamo di tenere a mente che l’installazione di pannelli solari sulla vostra abitazione o attività si tradurrà in una riduzione degli interventi – e dei relativi costi – di manutenzione. Gli impianti fotovoltaici sono infatti sistemi a bassa manutenzione, e necessitano solamente di una pulizia periodica dei singoli pannelli. Infine, i tempi di rientro dell’investimento sono relativamente brevi: dalle nostre statistiche, un impianto fotovoltaico di tipo residenziale, rientra mediamente tra i 5 e 7 anni. Riferendoci alla vita media di un impianto – almeno 25 anni – i 18 anni successivi all’ammortamento dell’investimento iniziale diventano una vera e propria fonte di rendita per la famiglia.

Ti abbiamo convinto? Sei pronto a dismettere le vecchie abitudini e scegliere una soluzione tecnologica pulita, affidabile e vantaggiosa?

Affidati a Idroterm per l’acquisto e l’installazione del tuo impianto fotovoltaico. Forti di un’esperienza di oltre 50anni nel settore termoidraulico, accompagniamo ogni cliente verso scelte consapevole e studiate nel minimo dettaglio, alla ricerca della massima efficienza e comfort.