In primo piano

Condizionatore portatile: cos’è, come funziona e quali sono i vantaggi? Scopriamolo insieme!

L’estate si avvicina, le giornate iniziano ad allungarsi e le temperature iniziano a salire…paura dei primi caldi? Cerchi una soluzione funzionale, economica e poco impattante a livello di posizionamento nella tua abitazione? Il condizionatore portatile è il dispositivo che fa al caso tuo! Scopriamo insieme di cosa si tratta, come funziona e quali sono i suoi vantaggi!

Costi contenuti, design compatto e lineare, facilità di installazione e funzionalità garantita: il climatizzatore portatile sembra essere la soluzione ideale per chiunque desideri proteggersi dalle ondate di calore estivo, senza necessariamente effettuare opere di muratura o modifiche consistenti alla struttura della propria abitazione.

Sebbene ne esistano diversi modelli, distinguibili per caratteristiche, classe energetica di riferimento, sistema di raffreddamento o rumore emesso, e sebbene sia doveroso evitare di incorrere in facili generalizzazioni, una breve guida relativa al funzionamento e ai vantaggi connessi a queste tipologie di prodotti può aiutare a fare chiarezza e a districarsi in un settore ricco e talvolta complesso.

Scopriamo dunque insieme cosa sono i condizionatori portatili, come funzionano e quali sono i loro vantaggi: una piccola guida per condurti alla scoperta e alla miglior comprensione di questa incredibile tipologia di condizionatore!

INDICE

  1. Che cos’è un condizionatore portatile?
  2. Come funziona un climatizzatore portatile?
  3. Quali sono i vantaggi di un climatizzatore portatile?
  4. Come ottenere il mio certificato di proprietà digitale?
  5. Approfitta della promo attiva sul condizionatore portatile Aspen!

Che cos’è un condizionatore portatile?

Con il termine condizionatore si intende un dispositivo di climatizzazione capace di rinfrescare o riscaldare ambienti domestici circoscritti. I condizionatori possono essere fissi (quando richiedono un’installazione permanente dell’apparecchio) o portatili (non vincolati ad un singolo ambiente, ma trasportabili grazie a specifiche rotelle o apparecchi mobili). Ne consegue dunque che un condizionatore portatile potrà presentare dimensioni inferiori rispetto alla controparte, e si caratterizzerà per maggiore maneggevolezza e praticità, non richiedendo inoltre lavori o modifiche ingenti alla struttura abitativa dove dovrà essere installato.

Qual’è la differenza tra condizionatori fissi e condizionatori portatili?

Il condizionatore fisso, come suggerisce il nome stesso, richiede un’installazione che lo collochi in un preciso punto dell’ambiente: si renderanno dunque necessari lavori di muratura aggiuntivi, e a processo concluso non sarà possibile ricollocare con semplicità (e senza incorrere in ulteriori lavori edili) il dispositivo. Di contro, il condizionatore portatile si caratterizza per dimensioni ridotte, facilità di trasporto e ricollocamento in ambienti differenti, a seconda delle esigenze del singolo. Entrambe le tipologie di condizionatore, è bene ricordarlo, richiedono tuttavia una manutenzione periodica: se è tendenzialmente vero che i condizionatori sono apparecchi resistenti, caratterizzati per una buona durata, consigliamo comunque di operare una pulizia annuale alla fine della stagione estiva, al fine di monitorare costantemente lo stato di salute del dispositivo e garantirne il corretto e ottimale funzionamento.

Come funziona un climatizzatore portatile?

In maniera analoga ai condizionatori fissi, possiamo generalmente suddividere quelli portatili in due grandi categorie, figlie delle due principali tecnologie impiegate: On/Off e Inverter.
I condizionatori portatili On/off sono modelli tecnicamente programmati per funzionare fino al raggiungimento di una determinata temperatura, precedentemente impostata. Una volta raggiunta la soglia stabilita, si spengono automaticamente, riaccendendosi solo in caso di eventuali variazioni. I condizionatori portatili Inverter, di contro, sono muniti di tecnologia autonoma in grado di gestire individualmente accensione e spegnimento, a seconda della temperatura dell’ambiente circostante.

Nel caso poi di condizionatori portatili senza tubo, il concetto di autonomia e indipendenza da ogni sistema si rende chiaro ed evidente: la presenza di un serbatoio interno al dispositivo svincola infatti lo stesso dalla necessità di funzionare previo sistema di tubi, o di necessitare di un allaccio alla rete idrica. Il serbatoio in questione può avere dimensioni diverse, influendo così sull’ingombro complessivo dei dispositivi e sul funzionamento dell’apparecchio: tenendo conto che il valore medio si aggira intorno ai 4-6 litri, il peso massimo di un condizionatore portatile senza tubo si aggira attorno ai 6 kg, a fronte di una struttura robusta e resistente, capace di sopportare urti maggiori vista la possibilità di spostamento. Ovviamente per garantire il corretto funzionamento del dispositivo, il serbatoio va periodicamente controllato e ricaricato: il principio teorico alla base del funzionamento di un climatizzatore portatile senza tubo prevede infatti che l’aria, passando attraverso una ventola e un cuscinetto, arrivando a contatto con l’acqua immagazzinata ne causa l’evaporazione, causando così la dispersione di aria fresca nell’ambiente circostante.

Quali sono i vantaggi di un climatizzatore portatile?

Tra i principali vantaggi legati all’acquisto e utilizzo di un climatizzatore portatile troviamo sicuramente la praticità, la maneggevolezza, e la possibilità di spostare il dispositivo in qualsiasi stanza, a seconda delle proprie esigenze, così come la possibilità di procedere alla loro collocazione in ambiente senza dover ricorrere a lavori di muratura. Tali fattori rendono il climatizzatore portatile una soluzione davvero smart per chi non disponga di una casa di proprietà e si ritrovi vincolato dai termini di affitto, o in caso di particolari vincoli di tipo burocratico ed estetico imposti da enti esterni sul condominio o palazzo storico nel quale si vive.

Ricordiamo in ogni caso che, prima di procedere con l’acquisto di un condizionatore – sia esso portatile o fisso – è bene rivolgersi a persone competenti ed esperti del settore, al fine di trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze, in grado di tener conto di fattori ambientali, normative vigenti, fattori di consumo e spese.

Hai bisogno di una consulenza o di un parere tecnico? Rivolgiti a noi di Idroterm: tutta la professionalità ed esperienza del settore a tua disposizione!

Non lasciare che il caldo ti colga impreparato! Approfitta della promo attiva sul condizionatore portatile Aspen!

Se invece hai già deciso, e sei alla ricerca di un’incredibile promozione per un condizionatore portatile di qualità, abbiamo il prodotto che fa al caso tuo! Non lasciare che il caldo ti colga impreparato…con le incredibili promo di Idroterm comfort, qualità e innovazione tecnologica sono a portata di mano!

Condizionatore Aspen Promo
Da oggi, presso il nostro magazzino, troverai il condizionatore portatile Aspen in super offerta! Classe energetica A, 12.000 Btu/h (3,55 Kw) di potenza di raffrescamento per prestazioni d’eccellenza in ambienti fino a 30m2! Tre modalità di esercizio selezionabili e tre livelli di ventilazione per una distribuzione ottimale dell’aria, grazie al deflettore automatico Filtro per polvere integrato. Telecomando a infrarossi, nebulizzazione della condensa verso l’esterno tramite il flessibile dell’aria di scarico e temporizzazione della modalità notturna per un migliore risparmio energetico, per un prodotto davvero imperdibile. Precisiamo che, come unica condizione all’inserimento in ambiente, si rende necessario uno scarico verso l’esterno, da realizzarsi attraverso finestra o parete (oblò finestra Ø 135mm, tubo flessibile aria di scarico Ø 125mm).

Questa – e molte altre – incredibili offerte ti aspettano in magazzino…affrettati! La disponibilità è immediata ma limitata!