Categoria: News

Operatori Impianti a Biomassa

Approfondimento sulla norma UNI/TS 11657 relativa alla qualificazione di operatori di impianti a biomassa.

A fine 2016 è stata pubblicata la norma UNI/TS 11657 per la qualificazione di operatori di impianti a biomassa.

La norma UNI/TS 11657 definisce i requisiti in termini di conoscenza, abilità e competenza relativi all’attività professionale di coloro che operano sugli apparecchi e sugli impianti e sugli impianti termici (e loro componenti) a biocombustibile solido, incluse le opere di evacuazione dei prodotti della combustione (canne fumarie e camini).

Cosa si intende per conoscenza, abilità e competenza?

In questa e in tutte le altre norme sulla qualificazione delle professioni, come la UNI 11554:2014 relativa alla certificazione degli operatori di impianti a gas, la terminologia è presa direttamente dal sistema europeo di qualificazione EQF.

  • conoscenza: risultato dell’assimilazione di informazioni attraverso l’apprendimento. L’EQF identifica conoscenza teoriche e pratiche;
  • abilità: capacità di applicare conoscenze per portare a termine compiti e risolvere problemi. L’EQF identifica abilità cognitive (uso del pensiero logico, intuitivo e creativo) o pratiche  (abilità manuale, uso di metodi, materiali e strumenti)
  • competenza: comprovata capacità di utilizzare conoscenze, abilità e capacità personali in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e personale, esercitabile con n. determinato grado di autonomia e responsabilità. Le capacità personali comprendono aspetti sociali e /o metodologici.

In particolare la norma è rivolta a coloro che:

  • compilano la documentazione tecnica a corredo dell’impianto (dichiarazione di conformità e allegati obbligatori, libretto di impianto, libretto di uso e manutenzione, eventuali rapporti di controllo e manutenzione o di efficienza energetica)
  • installano, posano in opera, ampliano, ispezionano, sottopongono a collaudo, prova e/o verifica, mettono in servizio
  • eseguono la manutenzione ordinaria e/o straordinaria
  • mantengono in stato di funzionamento in sicurezza i generatori, gli apparecchi, gli impianti e le opere di evacuazione dei prodotti di combustione.

I profili professionali interessati sono:

  • responsabile tecnico (profilo A)
  • Installatore (profilo B)
  • manutentore (profilo C)

Gli apparecchi e gli impianti contemplati dalla norma sono funzionali a:

  • climatizzazione di edifici ed ambienti e/o produzione di acqua calda sanitaria
  • cottura dei cibi

La norma di affianca e completa la UNI 10683 “Generatori di calore alimentati a legna o altri biocombustibili solidi –  verifica, installazione, controllo e manutenzione” come riferimento principale per le operazione da eseguire.

Ricordiamo che la certificazione  E’ VOLONTARIA  e rappresenta un’opportunità per chi volesse iniziare la propria professionalità e acquisire sempre più competenze.